Falegname

Quando si parla di trasloco, è bene valutare tutti gli aspetti. Tra questi aspetti vi è lo smontaggio, il montaggio e in alcuni casi, le opere di riadattamento dei mobili. La scelta migliore è sempre quella di servirsi di una ditta specializzata che possa mettere a disposizione dei clienti anche un servizio falegnameria.

Il servizio di falegnameria
Quando si sceglie una ditta per traslocare è bene assicurarsi che essa abbia un servizio falegnameria interno oppure sia in relazione con professionisti esterni conosciuti e per i quali ne abbia già verificato l’affidabilità. Avere dei falegnami o artigiani del legno a disposizione può risolvere molti problemi, sia nella fase di smontaggio sia in quella di rimontaggio. Inoltre, se si è in possesso di mobilio particolarmente delicato o di pregio, è bene che esso sia eseguito da chi ci può garantire cura e precisione. Può sorgere l’esigenza di adattare i mobili alla nuova abitazione, apportando le modifiche necessarie. In questi casi nessuno meglio di un falegname può garantire un lavoro fatto a regola d’arte.

Il riutilizzo dei mobili
Chi trasloca tende a riutilizzare i mobili di cui è già in possesso, per gravare meno sul proprio bilancio. Difatti, vi possono essere motivazioni affettive o perché si è in possesso di veri e propri pezzi di valore da conservare. Insomma per vari motivi, si trasloca con buona parte delle masserizie e avere uno specialista che sappia come trattare i nostri oggetti in legno, è una vera benedizione.

Ti richiamiamo noi

Vuoi maggiori informazioni su questo servizio ?
Compila il modulo e verrai ricontattato da un nostro incaricato.


Adattare i mobili

Quando si cambia casa o ufficio, i mobili si possono adattare perfettamente o meno alla nuova sede o abitazione. Sia per l’ampiezza delle stanze, sia per una diversa dislocazione degli ambienti, i mobili, il più delle volte, hanno la necessità di essere riadattati alla nuova ubicazione.
Tra le operazioni più frequenti per adattare i mobili  vi sono:
– adattamento delle cucine componibili. In genere gli spazi sono diversi da casa a casa; gli allacci per gli elettrodomestici sono dislocati diversamente. In questo caso si deve lavorare sui mobili per adattarli alla nuova configurazione
– spostamento di parti della cucina, in cui si rendono spesso necessarie le sostituzioni di piani di lavoro, o la registrazione dei mobili, delle ante etc.
– molto frequente è la modifica dell’altezza di armadi e librerie. In genere è una criticità che si presenta se si passa da una casa antica, dove i soffitti sono molto alti, a un appartamento più moderno, dove le altezze sono più ridotte.
– le modifiche a pareti attrezzate, sono molto più frequenti di quanto si possa pensare, specie per gli spazi disponibili sulle pareti.
–  il rinforzo o la manutenzione di vecchi mobili che sono stati sottoposti allo stress del trasloco.
In tutti questi casi è bene accertarsi che la ditta traslocatrice abbia un servizio di falegnameria, in modo da evitare di contattare un falegname a parte. Questo comporterebbe problemi di logistica e organizzazione, e un aumento di costo del trasloco. Anche i tempi di intervento sarebbero sballati: con un falegname presente all’interno dell’organigramma della ditta, invece, l’intervento sarebbe immediato, evitando strascichi molto antipatici.

Opere d'arte, antiquariato e opere di pregio
Trasloco pianoforti
Deposito temporaneo mobili
Assicurazioni su misura
Sgombero garage, soffitte, uffici ...
Call Now Button