20 Mar

2020

By / Cavanna Staff

La presenza del cliente durante il trasloco

La presenza del cliente è importante durante il trasloco? Assolutamente si.  I motivi per cui la presenza del proprietario è importante sono svariati e possono essere sia di natura burocratica che pratici.

Soddisfazione del cliente

La cosa più importante per un’impresa è la soddisfazione del cliente. Il settore traslochi è uno dei campi più delicati nel rapporto con i clienti. Anche se viene fatto un regolare contratto, se vengono stabiliti costi e servizi,  è possibile che durante il trasloco accada anche un piccolo imprevisto. Se l’imprevisto è lavorativo, di messa in opera propriamente detta, allora una buona Ditta risolverà da sola. Ma se l’intoppo è di natura burocratica o personale? Allora la presenza del cliente è indispensabile. E’ bene che sia sul posto. Non solo, per la propria soddisfazione, è bene che il cliente controlli di persona che non venga dimenticato nulla, che ogni oggetto sia imballato bene, che tutto proceda come da programma. Inoltre è il cliente che avrà cura di controllare che tutto venga chiuso, alla fine, e che non vi possano essere problemi.

La presenza del cliente all’arrivo alla nuova destinazione

Ancora più importante è la presenza del cliente all’arrivo nella nuova casa 0 ufficio. Anche se gli accordi con la ditta di traslochi possono prevedere servizi aggiuntivi come cablaggio e messa in funzione di elettrodomestici o materiale tecnologico, è bene che il cliente dia l’ultima parola. Se ad esempio all’ultimo momento si vuole cambiare posizione ad una postazione lavorativa, è bene che il cliente sia presente dall’inizio, senza far rifare un lavoro due volte. In ogni caso il controllo delle utenze, le pratiche condominiali, la posta, non possono essere gestite dalla ditta di traslochi.

Il cliente e l’ansia da trasloco

Certo è anche vero che alcune persone, particolarmente ansiose non rendono la vita facile ai lavoratori: sempre in apprensione, sempre preoccupati e all’erta. Ma anche in questo caso è meglio avere tutto sotto controllo via via che il trasloco procede, invece di vederli arrivare ad un certo punto come se il mondo stesse crollando. A volte l’ansia da trasloco può essere giustificata:  non è raro che si trovi qualche problema di utenza nella casa di arrivo, malgrado ci si sia avviati un mese prima. E allora che fare? solo il cliente può intervenire per mettere le cose a posto.

La presenza di bambini e anziani

Uno dei casi in cui la presenza del cliente è indispensabile è se vi sono bambini e persone anziane. Gli uni e gli altri sono soggetti particolarmente delicati da gestire. I bambini si sa si stancano, si annoiano facilmente e la presenza di mamma o papà è necessaria per poter stemperare la fatica della giornata. La presenza di persone anziane è un altro fattore che va considerato con molta attenzione: è indispensabile che ci siano sempre parenti o i clienti stessi a badare alle necessità dei loro cari.

Conclusioni

In definitiva la presenza del cliente è importantissima; forse non sempre indispensabile, ma rende sicuramente più tranquilli sia i responsabili della Ditta che i clienti stessi.

Cavanna Staff

Leave A Comment